Stop omofobia! Sostieni il Gruppo Scuola di Arcigay Milano

L’Italia è quel paese in cui, ancora oggi nel 2015, migliaia di persone LGBT si trovano ad affrontare ogni giorno tragedie e drammi di varia natura. Nel più totale e ipocrita silenzio delle istituzioni e con la più totale impunità per chi commette violenze e discriminazioni.

Nel giro di pochi giorni siamo stati raggiunti da tre notizie terribili, spesso relegate a miseri trafiletti dalla stampa nazionale.

Sabato scorso, a Floridia, in provincia di Siracusa, un adolescente gay ha scelto di farla finita, impiccandosi in casa. A 16 anni. Il suo gesto è un atto di accusa a tutta la società italiana e a una classe politica colpevolmente immobile.

Ieri, invece, abbiamo scoperto con orrore che a Monza, in una scuola privata – che ovviamente riceve lauti finanziamenti pubblici –, uno studente gay viene tenuto fuori dalla classe, in corridoio, da una settimana perché “influenza gli altri ragazzi”.

I bambini, i bambini, proteggete i bambini! Già, ma chi protegge i minori gay dalla vostra omofobia, dalle vostre quotidiane discriminazioni, dalle umiliazioni che ogni giorno infliggete loro? (Qui il comunicato di Arcigay Milano.)

Sempre di ieri è la notizia dell’ennesima aggressione omofobica a Roma, al classico grido di “daje al frocio”. Proprio mentre uno studio delle Università di Firenze, L’Aquila e Roma ci spiega che la malattia da curare è l’omofobia, non certo l’omosessualità. Intanto, il disegno di legge contro l’omofobia, stravolto dal sagace Scalfarotto, è fermo al Senato da almeno due anni.

Questi fatti ci riguardano tutti da vicino. Tutti quanti: gay e “meno gay”. Nessuno di noi è escluso. Chi può dire con certezza che il proprio fratello, o figlio, o amico, non rischi di incorrere in simili discriminazioni e umiliazioni, di cadere in una disperazione come quella di Aleandro di Floridia?

Soprattutto, questi fatti feriscono al cuore chi si occupa di educazione: insegnanti, genitori – e anche noi volontari del Gruppo Scuola di Arcigay.

Se anche voi, come noi, siete stanchi di tutto questo, se volete passare dall’indignazione ai fatti, questa è l’occasione che fa per voi.

Il Gruppo Scuola di Arcigay Milano cerca nuovi volontari. Le iscrizioni al corso di formazione (obbligatorio) sono aperte. L’incontro preliminare si terrà il 19 ottobre, alle 21, presso la sede di Arcigay Milano, in via Bezzecca 3.

Gruppo Scuola 2015

Da più di vent’anni il Gruppo Scuola organizza nelle scuole medie e superiori incontri e laboratori di educazione alla diversità, in cui i volontari dialogano con gli studenti su argomenti spesso trascurati nelle aule italiane: stereotipi di genere, orientamento sessuale e identità di genere, bullismo, malattie sessualmente trasmissibili, omocausto.

Se siete insegnanti o genitori di ragazzi in età scolare, contattateci oppure proponete direttamente al vostro preside di organizzare un incontro con noi.

Aiutateci a creare una società più giusta. Sostenete le attività delle Gruppo Scuola!

Annunci
Stop omofobia! Sostieni il Gruppo Scuola di Arcigay Milano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...